L’ENERGIA DELLE MANI

SALUTE E BENESSERE SONO NELLE NOSTRE MANI

I MUDRA: una nuova Consapevolezza praticata da secoli. :-)

Il principio dei Mudra, i sacri simboli/gesti delle mani, praticati da secoli per ristabilire l’equilibrio tra mente, corpo e spirito portando al benessere totale dell’individuo.

Semplici gesti delle mani per modificare stati sgradevoli, liberarsi da malesseri fisici, mentali ed emozionali… come mal di testa, ansia, freddo, raffreddore, collera, ritenzione idrica, per rigenerarsi e ricaricarsi da stress e stanchezza, inoltre per la stimolazione dei Chakra e dei punti di percezione, etc…

Muovere le mani consapevolmente. Ogni posizione delle dita stimola punti di percezione e parti della struttura energetica dell’essere umano utili a “trasferire, modificare” e trasmettere energia esattamente dove serve in quel momento alla persona per ristabilire l’equilibrio; sia per il sistema nervoso, circolatorio, sanguigno, ghiandolare, endocrino, che per l’apparato scheletrico e muscolare, creando la condizione di benessere globale desiderata. Premetto che ogni MUDRA stimola tutti e sette i Chakra, ma per stimolare in modo più specifico un Chakra ed in modo più efficace occorre eseguire il MUDRA specifico corrispondente.

Mi piace proporre Tecniche semplici da eseguire, di rapida applicazione, che danno risultati tangibili e immediati, perciò propongo e mi permetto di suggerire i MUDRA sia per risolvere i piccoli disturbi, che per situazioni emozionali sgradevoli, sia per il riequilibrio energetico che per la meditazione e la pratica giornaliera. Dato che sono utili nella vita di tutti i giorni, “comodamente eseguibili ovunque” dal momento che coinvolgono prevalentemente le mani.

I MUDRA sono particolari posizioni tramandate da secoli da antiche tradizioni Yoga, gesti ben precisi delle mani, utili a riequilibrare i 5 elementi così da modificare energeticamente il proprio stato, stimolando il riequilibrio naturale energetico, psico-fisico ed emozionale creando benessere.

Le dita delle mani sono in relazione con i 5 elementi che compongono l’universo: – pollice = fuoco – indice = aria – medio = etere – anulare = terra – mignolo = acqua

Se sono equilibrati e in armonia i 5 elementi dell’individuo, la sua struttura energetica è in equilibrio, e di conseguenza il corpo fisico, mentale ed emozionale godono di salute e benessere totale. Invece se sono squilibrati i 5 elementi, nella persona si presentano alterazioni e malesseri sia energetiche che psico-fisiche ed emozionali.

I MUDRA delle mani solitamente agiscono sulla metà opposta del corpo, perciò suggerisco di eseguirli, possibilmente, con entrambe le mani contemporaneamente, altrimenti una volta eseguiti con una mano ripetere il MUDRA anche con l’altra, così da potersi riequilibrare totalmente.

I MUDRA si possono eseguire anche più volte al giorno. La posizione va mantenuta per almeno trenta secondi (inizialmente), fino a 15 minuti, ma se  fa piacere mantenere la posizione anche oltre i 15 minuti non succede niente. Personalmente suggerisco di mantenerla il tempo che si ritiene più opportuno e soprattutto senza forzare troppo a lungo ( soprattutto le prime volte ), non ci sono controindicazioni… quindi fate come “sentite” in quel momento, lasciatevi guidare dal “cuore”. Praticando i MUDRA è opportuno cercare di mantenere la concentrazione sulle mani o portando l’attenzione all’ombelico oppure alla parte interessata che si intende riequilibrare. Aiuta molto anche visualizzare un colore che piace, una luce colorata a scelta, dal bianco, al giallo, all’arancione, al rosa, al rosso, all’azzurro, verde, blu o viola.

I MUDRA vanno eseguiti possibilmente seguendo queste indicazioni:

SEDUTI con i piedi appoggiati per terra, evitando di incrociare le gambe e le braccia, con la schiena eretta e libera (staccata dallo schienale della poltrona/sedia). Oppure seduti per terra con le gambe incrociate (posizione yoga), sempre con la schiena eretta e libera. Il braccio forma una “L” con l’avambraccio parallelo al pavimento .

IN PIEDI con la schiena eretta e libera, senza incrociare gambe e braccia. I piedi sono paralleli tra loro, staccati uno dall’altro evitando di allargarli oltre la larghezza delle proprie spalle. Il braccio forma una “L” , e l’avambraccio è parallelo al pavimento.

SDRAIATI in quei casi dove si è impossibilitati ad alzarsi, o bloccati a letto per malesseri, è possibile eseguire i MUDRA stando comodamente sdraiati cercando di mantenere la concentrazione sulle mani o portando l’attenzione all’ombelico oppure alla parte interessata che si intende riequilibrare, almeno per i primi 2 minuti, poi ci si può lasciare andare (cercando comunque di mantenere la posizione delle mani per quanto è possibile).

Le dita libere vanno tenute tese.

Per rendere più efficace e duraturo il risultato, l’applicazione delle tecniche è consigliata eseguirla facendo seguire almeno un MUDRA a quello scelto, per esempio dopo il primo Mudra eseguire il Prana Mudra. 

Con l’esercizio migliorano quelle posizioni che sembrano faticose inizialmente, rinforzando e rendendo più flessibili i muscoli, i nervi, tendini e legamenti.

I DIECI MUDRA PIÙ UNO!

LEZIONI GRATUITE ” Riequilibrio Energetico con un semplice gesto delle mani”

Lascia una risposta

CERCA

ISCRIVITI ALLE NEWSLETTER PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO!

ARTICOLI

SEI QUI PER ESSERE FELICE!

LA LIBERTÀ ESISTE... è dietro quei recinti che ci siamo costruiti intorno! ^_^ ...non sei qui per caso!